Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Malattia di Gianotti-Crosti e rientro all'asilo"

Mio figlio di 17 mesi ha contratto la malattia di Gianotti-Crosti. Lui è tranquillo, non ha prurito, non ha febbre, ma solo le pustoline sulla cute. Dal momento che la guarigione è piuttosto lenta e che non è contagiosa, può rientrare all'asilo?

La malattia di Gianotti-Crosti, detta anche acrodermatite papulosa infantile, è una malattia esantematica correlata ad alcune infezioni virali, anche molto diverse tra di loro, ma non direttamente dipendente dal virus; spesso compare dopo l'infezione, oppure compare dopo una vaccinazione. Ha un decorso benigno e guarisce spontaneamente. Non sempre provoca prurito, quindi anche la terapia sintomatica ha scarso impiego. Se è stata esclusa una forma virale in atto, può mandare il bambino in comunità.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su