Pubblicità

L’allergia al polline può dare febbre?

Sebbene la pollinosi, o allergia ai pollini, sia spesso definita "febbre da fieno", il rialzo di temperatura non rappresenta un sintomo caratteristico della malattia, anche se talvolta può essere presente. Durante la pollinosi si hanno piuttosto manifestazioni a carico dell’apparato respiratorio, quali rinite, tosse e, in alcuni casi, anche asma. Spesso accompagnati da alti sintomi caratteristici, come prurito agli occhi e abbondante lacrimazione. Al contrario la febbre, come anche manifestazioni a carico della pelle o altri organi interni, sono evenienze piuttosto rare.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su