Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Lacerazione del frenulo al primo rapporto"

Sono un ragazzo di 18 anni. Due giorni fa ho avuto il mio primo rapporto completo con la mia ragazza. È andato tutto bene però ieri mattina mi sono accorto di avere una leggera lacerazione del frenulo che mi provoca molto dolore, anche nell'atto della minzione. Vorrei chiedere se è normale avere questa lacerazione in seguito al primo rapporto sessuale e quali sono i tempi per la guarigione. Eventualmente, quanto tempo è consigliato aspettare per avere successivi rapporti?

La lacerazione del frenulo durante il rapporto sessuale non è un evento infrequente. Esso può essere dovuto semplicemente allo stress meccanico che si verifica durante la penetrazione, magari in caso di una lubrificazione vaginale non ottimale. Se la lesione è di piccola entità e non dà sanguinamento, oppure solo una sanguinamento di breve durata facilmente arrestabile tamponando la ferita, l'unica cosa da fare è tenere la ferita ben pulita e disinfettata, evitando rapporti per 2 o 3 settimane. Il dolore passerà gradualmente e la guarigione avverrà spontaneamente nell'arco di un paio di settimane. Al contrario, se la ferita dovesse provocare un abbondante e prolungato sanguinamento, è consigliabile rivolgersi a un pronto soccorso. Se la lacerazione del frenulo dovesse verificarsi in maniera ricorrente, è invece consigliabile rivolgersi a uno specialista in urologia. Infatti la lacerazione del frenulo può essere dovuta a una eccessiva brevità dello stesso che può essere corretta con un piccolo intervento chirurgico attuabile in regime ambulatoriale.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su