RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Isoflavoni di soia e fertilità femminile"

Vorrei sapere se è vero che gli isoflavoni di soia, assunti nella quantità di 80 mg al giorno per rinvigorire il seno (e non per contrastare i sintomi della menopausa) essendo ormoni estrogeno simili possono indurre ovulazione o compromettere la fertilità nelle donne.

Per quanto si sa gli isoflavoni di soia, che sono sostanze estrogeno simili ad attività estrogenica debole, non inducono l’ovulazione né compromettono la fertilità femminile. Servono invece per combattere alcuni problemi della menopausa, come le vampate di calore, anche se la loro attività è piuttosto scarsa e talvolta non superiore al placebo. Non sembra invece che abbiano effetto benefico verso l’osteoporosi. Per quanto riguarda una possibile azione sul seno, non vi sono studi che ne dimostrino l’efficacia.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su