RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Irritazione vaginale e allergia al lattice"

Buon giorno, da un po' di tempo soffro di secchezza vaginale e di conseguenti bruciori e pruriti. Ho curato ripetutamente una candida vaginale e ho effettuato a novembre di quest'anno un tampone vaginale, dall'esito negativo. Mi è venuto il dubbio che possa essere allergica al lattice dei preservativi, esiste un esame per appurarlo?

L’allergia al lattice è molto frequente e interessa circa il 5% delle persone. Costoro ovviamente non devono usare il preservativo di lattice, ma devono preferire quelli in poliuretano, una materia plastica. Di poliuretano sono fatti anche i preservativi femminili. Per appurare una possibile allergia al lattice basta rivolgersi a un buon ambulatorio dermatologico, dove il medico specialista sarà in grado di attivare le opportune analisi.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su