Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ipertrigliceridemia a 57 anni, che cosa fare"

Mio padre (57 anni, 85 kg, altezza 1,60 m) controlla il sangue periodicamente e da circa 1 anno ha la trigliceridemia molto alta. Da cosa può essere dovuto? Si può fare qualcosa per rimediare? C'è da preoccuparsi?

Prima di tutto, stare a dieta! Se poi l'innalzamento dei trigliceridi non riconosce una causa alimentare bisogna indagare se è di origine metabolica o familiare; in tal caso è meglio parlarne con il medico di base per fare altri esami, sempre di routine (epatici, ematologici ecc.) e farsi consigliare un corretto regime alimentare. Se i valori sono alti (oltre 300 circa) è comunque meglio iniziare comunque una terapia con omega-3, e poi eseguire tutti gli accertamenti sopra indicati.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su