Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ipertiroidismo: quando la gravidanza non arriva"

Premesso che ho già un figlio e soffro di ipertiroidismo dal 2008 in cura con propiltiouracile , sto cercando da tre mesi di avere una seconda gravidanza con tentativi mirati (test di ovulazione), ma senza successo. Le chiedo se il mio ipertiroidismo che da qualche mese sta facendo i capricci e mi ha fatto abbassare il TSH a 0,05 con valori di FT3 e FT4 normali possa incidere sul concepimento.

L’ipertiroidismo può incidere negativamente sia sul concepimento sia sul decorso della gravidanza; inoltre in corso di ipertiroidismo in gravidanza l’assunzione dei farmaci antitiroidei può, anche se in casi molto rari, condurre a un effetto teratogeno. Il consiglio è di rivolgersi a uno specialista endocrinologo per concordate il trattamento definitivo dell’ipertiroidismo (terapia radio-metabolica) per non avere più un possibile effetto sfavorevole dell’ipertiroidismo stesso sul desiderio di prole.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su