Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Intestino lungo ed evacuazioni rare"

Pur assumendo tutti gli alimenti che normalmente vengono consigliati per una buona mobilità intestinale, riesco a malapena ad evacuare ogni 10-12 gg (sono arrivata anche a 15) e ultimamente devo pure assumere purganti. Da visite precedenti sembrerebbe che io abbia un intestino più lungo del normale e che si formano delle anse che impediscono il normale flusso fecale. Mi è stato detto che purtroppo questa conformazione non è modificabile e che devo assumere cibi adatti (vedure, fibre ecc) o al massimo i purganti. Non c'è altro che io possa fare?

Quanto descritto è compatibile con un dolicocolon, probabilmente associato con un ridotto transito intestinale. Tutto ciò determina una riduzione delle evacuazioni. Per regolarizzare l’alvo è utile una alimentazione ricca di fibre, un adeguato apporto di liquidi (almeno due litri d’acqua), una attività motoria regolare e un aiuto con lassativi della classe degli osmotici (macrogol ed elettroliti), questi composti hanno la capacità di richiamare acqua nel lume del colon rendendo le feci più morbide e quindi più facili da evacuare.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su