Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Integratori "dimagranti" e pillola contraccettiva"

Sono due anni che prendo la pillola e ogni volta che prendevo un altro farmaco facevo passare almeno un’ora tra l'assunzione della pillola e l’altro farmaco. Ora da una settimana sto prendendo una pillola dimagrande a base di proteine di fagiolo e simeticone; ho sempre aspettato un’ora, ma ieri non mi ricordo proprio quando tempo è passato tra una e l'altra e può essere che ho preso la pillola contraccettiva e al massimo una ventina di minuti dopo quella dimagrante: è possibile che abbia diminuito l'efficacia della pillola?

Il prodotto in questione contiene principi attivi naturali la cui composizione, in dettaglio, non è nota sulla confezione. Pertanto non è possibile capire il suo meccanismo d’azione. I suoi timori su eventuale inefficacia della pillola sarebbero fondati solo se la miscela presente lell'integratore agisse come fibra osmotica per cui, trattenendo acqua prima dei pasti formasse una massa nella quale non solo resterebbero intrappolati i grassi e gli zuccheri dell’alimentazione, ma anche i farmaci. In ogni caso, in attesa che lei chieda all’azienda maggiori chiarimenti in tal senso, le raccomando precauzioni.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su