Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Integratore contro il colesterolo"

Sono una domma di 45 anni con il colesterolo alto ormai da quasi 2 anni. Prendo un integratore alimentare a base di policosanoli, lievito rosso, acido folico, coenzina Q10 e astaxantina per tenerlo sotto controllo, ma appena smetto i valori tornano alti. Seguo una alimentazione controllata (lo schema che mi aveva dato il mio medico) salvo pochissimi "sgarri" quando - raramente - esco a cena. Quindi il colesterolo non può essere di origiune alimentare. Non sono sovrappeso. È vero che la maggior parte delle ipercolesterolemie derivano da colesterolo che formiamo noi? È in questi casi non c'è altro da fare che prendere sostanze ipocolesterolemizzanti a vita? E prodotti come Danacol e simili fanno qualche cosa?

La terapia con l'integratore descritto se controlla il colesterolo va bene, la dieta pure, insieme alla attività fisica. Il Danacol potrebbe funzionare ma in associazione alla terapia e alla dieta. E comunque è vero che la maggior parte delle dislipidemie sono famigliari o causate da noi anche se si sta a dieta. Gli ipolipemizzanti si possono comunque prendere in cronico e sotto controllo medico, non fanno per nulla male anzi proteggono da malattie vascolari in generale.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su