Pubblicità

Il bambino ha il raffreddore e di notte non dorme: che cosa posso fare?

Se il naso chiuso è dovuto a un comune raffreddore, nei bambini più piccoli è opportuno eseguire lavaggi nasali con soluzione salina o fisiologica che aiutano a liberare le narici dalle secrezioni e a placare l’infiammazione. In aggiunta è consigliabile umidificare l’aria della camera da letto. A partire dai 3-4 anni può essere utile anche l’aerosol, se tollerato, sempre con soluzione fisiologica. Gocce o spray decongestionanti nasali, invece, sono controindicati al di sotto dei 12 anni di età. Se il raffreddore è molto intenso sarà il pediatra a valutare l’opportunità di utilizzare 1-2 gocce di un appropriato decongestionante prima di far coricare il bambino. Una raccomandazione importante è non usare prodotti contenenti canfora o mentolo prima dei tre anni perché queste sostanze possono creare problemi seri al bambino.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su