Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gravidanza extrauterina e clamidia"

Sto provando a rimanere incinta da 2 anni. Non ho mai usato pillole e neanche metodi contraccettivi e di recente ho fatto un intervento perché avevo una gravidanza tubarica che mi ha fatto arrivare all’asportazione dell’ovaio destro. Ora mi hanno trovato la clamidia. Cosa potrei fare per rimanere incinta e non arrivare all'asportazione anche dell’ovaio sinistro? Devo prendere qualche medicina o devo prendere degli ovuli?

Se ha avuto una gravidanza extrauterina ciò significa che teoricamente può rimanere gravida. Però la gravidanza è terminata in una gravidanza extrauterina, il che significa che vi sono fattori personali anatomici o funzionali facilitanti questa condizione (aderenze, infiammazioni pelviche, danni tubarici conseguenti, altro non sempre facilmente valutabile). Purtroppo l’intervento per la gravidanza extrauterina può interferire ulteriormente in modo negativo su questa possibilità perché, alle condizioni sue specifiche precedenti aggiunge le possibili aderenze intra-addominali secondarie all’intervento. La clamidia a sua volta è un elemento di aggravamento della situazione, perché può determinare danni alle tube che, a volte, passano in modo asintomatico. Ed in questo particolare caso, data la storia clinica, non è detto che la clamidia non fosse presente da tempo e, comunque, prima che si instaurasse la gravidanza extrauterina, e ne sia risultata la causa o una concausa. Per cercare una nuova gravidanza si dovrà ovviamente fare una terapia antibiotica specifica per la clamidia. Tale terapia non si fa per via locale, ma per via generale (comunemente orale) e dovrebbe essere eseguita anche dal partner.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su