Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Gonfiore e arrossamento notturno delle gambe"

Da qualche tempo soffro di gonfiore e arrossamento notturno delle gambe e soprattutto dei piedi tanto da svegliarmi e non lasciarmi riposare. Faccio doccie fredde durante la notte e mi metto creme idratanti per rinfrescarmi, ma l'effetto se ne va velocemente. Da un esame Doppler non sembra ci siano vene varicose, ma i miei capillari aumentano tantissimo. A volte compaiono chiazze rosse all'altezza delle caviglie. Non sono diabetica, ma sono in sovrappeso. Cosa si può fare?

Il suo disturbo è provocato da un'alterazione del controllo del tono venoso, con forte vasodilatazione e conparsa sulla pelle di numerosi capillari rigonfi. Per alleviare il suo disturbo può provare a prendere un regolatore del tono vascolare come il Ginkgo biloba, sotto forma di estratto secco titolato in ginkgoflavonoidi al 24% e in terpeni totali al 6%, alla dose di 1 capsula da 120 mg a metà pomeriggio a stomaco vuoto. Continui la cura cronicamente per almeno 3 mesi.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su