Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Garofano di bosco: precisazioni sulle sue proprietà"

Sul sito che parla della dieta del gruppo sanguigno viene riportato che l’Epilobium angustifolium, volgarmente chiamato Garofano di bosco, a differenza di altre varietà di Epilobio non va assolutamente raccolta, dato che ha un effetto opposto ed è quindi “nemica” della vescica e della prostata. Mi potrebbe dare la sua opinione a riguardo?

In effetti l'Epilobio può essere tossico a livello renale e vescicale, per cui gli estratti di questa pianta non dovrebbero essere assunti per via orale.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su