Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Freddo, pillola e couperose"

Sono una donna di 36 anni, da ottobre 2011 lavoro in una fabbrica alimentare dove la temperatura è sempre sui dieci gradi circa e quando esco la pelle del viso sfoga. Nello stesso periodo ho iniziato a prendere la pillola anticoncezionale. La couperose mi si è accentuata in modo esagerato: potrebbe essere dovuta al freddo e agli ormoni? Che fare per diminuire il problema?

Forti sbalzi di temperatura possono sicuramente aggravare l'evidenza di uno stato couperosico. Gli anticoncezionali poi non sono certo di aiuto. Localmente si possono usare creme formulate per sopportare gli stress termici, contenenti principi attivi capillaroprotettori come estratti di mirtillo nero, rusco, meliloto o altri. Gli antocianosidi di origine vegetale sono utili anche per via orale, per cicli di uno-due mesi. Un eventuale uso di alcolici va sensibilmente ridimensionato.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su