Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Fibromialgia e disturbi allo stomaco"

Mi è stata diagnosticata la fibromialgia, che mi causa principalmente insonnia e dolori con bruciori allo stomaco. Ho notato che se non digerisco i dolori si accentuano. Può essere utile assumere un prodotto depurativo? Da quanto ho capito tra le cause della fibromialgia potrebbe esserci un eccesso di tossine non espulse poiché il fegato lavora male.

Per quanto riguarda il legame tra la fibromialgia e condizioni patologiche gastroenterologiche, esistono varie correlazioni scientificamente dimostrate. Valuterei di escludere la diagnosi di malattia celiaca, disfunzioni della tiroide, alterazioni della funzionalità epatica e pancreatica. Per quanto riguarda prodotti depurativi, non esistono indicazioni al loro utilizzo, in quanto hanno un effetto temporaneo e sicuramente non curativo (spesso è maggiormente legato a un effetto placebo). Condurre una vita sana (come d'altronde le avranno sicuramente consigliato per la fibromialgia) effettuando pasti regolari, una dieta bilanciata, varia e ricca di verdure e frutta, bere almeno 2 litri di acqua/die, fare sport o comunque attività fisica può essere molto utile per la sua condizione. Nel caso dovesse persistere la sintomatologia dispeptica riferita (cattiva digestione), potrà effettuare una gastroscopia e quindi rivolgersi a uno specialista per valutare una terapia opportuna; in caso contrario direi di non cercare prodotti naturali ("beveroni") al solo scopo di depurarsi: il tubo digerente ha un insieme di strumenti atti a bilanciare le varie funzioni ed espletare l'azione di depurazione per l'organismo.


Ha risposto Petruzzellis Carlo

Ss petruzzellis 147x130

Carlo Petruzzellis

Gastroenterologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2005 presso l’Università degli Studi di Messina.

Torna su