Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Esami per la celiachia durante dieta aglutinata o dieta libera"

Buon giorno, a gennaio dovrei sottopormi alla biopsia per certificare la mia celiachia scoperta due anni fa dopo il secondo di tre aborti. Non essendo riuscita a trovare un gastroenterologo di fiducia che riuscisse a rispondere ai miei quesiti mi sono rivolte alla Asl, ma purtroppo non hanno saputo chiarire un mio dubbio: essendo sottoposta a una dieta senza glutine da ormai quasi due anni, mi chiedevo se per non avere falsi negativi non dovessi tornare a mangiare glutine prima dell'esame.

La diagnosi della malattia celiaca inizia con i test anticorpali e prosegue con il gold standard, la esofagogastroduodenoscopia per le biopsie duodenali in modo da classificare istologicamente la malattia. Tali indagini vanno eseguite in una fase di dieta libera, in modo da documentare la malattia attiva. Successivamente, dopo l’impostazione dell'unica terapia, la dieta aglutinata, le recenti linee guida del 2015 indicano che una seconda biopsia va considerata in caso di pazienti che pur essendo a dieta senza glutine rimangono sintomatici, mentre non è necessaria, almeno per quanto riguarda i pazienti in età pediatrica, nei celiaci a dieta senza glutine che presentano risoluzione della sintomatologia e negativizzazione della sierologia. Tuttavia, in caso venga indicata dallo specialista la necessità di eseguire una seconda biopsia a distanza dalla precedente, questo esame deve essere effettuato in corso di rigorosa dieta aglutinata, per evidenziare la ricrescita dei villi intestinali e la risoluzione delle lesioni e pertanto documentare l’efficacia della dieta.


Ha risposto Mazzocchi Samanta

Samanta mazzocchi

Samanta Mazzocchi

Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 2002 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha conseguito nel 2008 il diploma di Specializzazione in "Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva". Dal 2013 è dirigente medico presso l’Azienda Ospedaliere di Piacenza all’Ospedale di Castel San Giovanni e, in qualità di Medico Gastroenterologo, si occupa dell’ambulatorio di gastroenterologia e di endoscopia digestiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su