RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Ernia discale espulsa, trattamento"

Ho effettuato una RMN del rachide e midollo cervicale dalla quale si è evidenziata in C6-C7 un'ernia discale paramediana sinistra, espulsa verso il basso, che determina impronta sul sacco durale e sul midollo. In casi come questi ritiene sia necessario intervento chirurgico o è sufficente una terapia ad hoc?

Le ernie cervicali, come quelle lombari, provocano generalmente una compressione sulla radice dei nervi. Nel caso in questione sulla radice C7, con dolore irradiato dal collo alla faccia posteriore del braccio e avambraccio fino alle dita centrali della mano. Il muscolo più colpito in questo caso è il tricipite del braccio che va indagato sicuramente con un'elettromiografia. La terapia deve essere inizialmente medica: steroidi, antidolorifici e miorilassanti. Successivamente è indispensabile la fisioterapia. In caso di fallimento può essere presa in considerazione l'ipotesi chirurgica.


Ha risposto Zilioli Angelo

Foto zilioli

Angelo Zilioli

Neurologo

Dal 1997 esercita presso il reparto di neurologia dell’Azienda Ospedaliera di Lodi. È responsabile dell’USS Stroke Unit. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è anche specializzato in Neurofisiopatologia.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su