Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Effetti negativi del lavoro di notte"

Vorrei sapere se il lavoro notturno comporta rischi per la salute con il trascorrere del tempo. Da diversi anni, infatti, sto sveglio di notte e dormo, se si può definire dormire, di giorno: lavoro dalle 22,00 alle 07,00.

Esiste una sindrome detta "sindrome dei turnisti" che, appunto, colpisce i lavoratori sottoposti a turni di lavoro notturni; essi in genere lamentano difficoltà di addormentamento, disturbi della veglia (sonnolenza, irritabilità, calo delle prestazioni), riferiscono anche uno stato di affaticamento cronico, disturbi cardiaci e gastrointestinali. Presentano inoltre una propensione a sviluppare depressione.


Ha risposto Zilioli Angelo

Foto zilioli

Angelo Zilioli

Neurologo

Dal 1997 esercita presso il reparto di neurologia dell’Azienda Ospedaliera di Lodi. È responsabile dell’USS Stroke Unit. Si è laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Pavia, dove si è anche specializzato in Neurofisiopatologia.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su