Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dolori al basso ventre comparsi di recente"

Sono una ragazza di 23 anni e da qualche mese ho dolori al basso ventre, il dolore non è sempre nella stessa zona. Ho spesso la pancia gonfia o dura, ho in piu muco nelle feci e pallini di colore bianco da circa 3 mesi. Le feci oltre al muco variano per consistenza e forma. Non ho perso l'appetito e non provo nausea. Il medico mi ha diagnosticato colon irritabile: potrebbe essere altro?

Il quadro che descrive è molto comune soprattutto nelle donne della sua età e spesso per nulla pericoloso. Essendo però un sintomo che è comparso di recente, è corretto procedere all'esecuzione di alcuni accertamenti. Sicuramente bisognerebbe capire se ci sono delle malattie sia in famiglie che nella sua storia clinica che possano aumentare il rischio per qualche specifica malattia; sarebbe necessario sapere anche se il peso corporeo è variato in questi mesi e se prima della comparsa dei sintomi ha dovuto fare qualche terapia specifica o se ha fatto viaggi in posti particolari (con aumentato rischio infettivo) o ha mangiato qualcosa di insolito. A mio avviso potrebbe innanzitutto effettuare degli esami microbiologici sulle feci (sia la coprocoltura che il parassitologico), valutare la sierologia per la celiachia, la funzionalità tiroidea. Si dovrebbe analizzare se i sintomi peggiorano con qualche cibo specifico. Poi potrebbe valere la pena effettuare una valutazione gastroenterologica per fare il punto della situazione ed eventualmente impostare una terapia mirata al problema. Si deve sempre considerare che, ogni qual volta compaiono dei sintomi nuovi, è giusto interrogarsi del perchè questi compaiono e quindi, alla fine, valutare sempre insieme al proprio medico di famiglia o con uno specialista l'eventualità di approfondire tali disturbi.


Ha risposto Petruzzellis Carlo

Ss petruzzellis 147x130

Carlo Petruzzellis

Gastroenterologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2005 presso l’Università degli Studi di Messina.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su