Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Distorsione del ginocchio, tempi di recupero"

Ho 34 anni, a marzo, durante una caduta con lo snowboard ho subito: "trauma distorsivo ginocchio sx con frattura margine posteriore piatto tibiale mediale", con coneguente artrocentesi di 35 cc di sangue, la frattura è stata diagnosticata composta. Nessuno mi ha parlato di operazioni, per quanto leggendo vari blog e articoli sembra che sia un pasasggio obbligato per la maggior parte degli infortunati anche in presenza di frattura composta. In genere come è la terapia, il recupero e la riabilitazione? Quanto tempo dovrò utilizzare ancora le stampelle?

I traumi a livello muscolo scheletrico spesso hanno decorsi molto differenti tra di loro; questo perché le variabili sono moltissime: età, peso, qualità della massa muscolare, qualità dell'osso, malattie concomitanti, sopportazione del dolore ecc. Proprio per questi motivi è fondamentale la valutazione dello specialista ortopedico chirurgo e del fisiatra che, con le informazioni raccolte, sono nella possibilità di definire un programma terapeutico per quel che riguarda soprattutto i tempi di recupero e ripristino motorio. Solo successivamente entra in gioco lo specialista della riabilitazione che sviluppa una sequenza di esercizi e manipolazioni mirate e finalizzate a ottenere la mobilità e la funzionalità muscolo scheletrica del segmento colpito.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su