Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dilazionare un intervento di asportazione di un nevo blu"

Ho effettuato una visita dal dermatologo che mi ha prenotato per una asportazione di un nevo blu sulla zona sacrale. Dice che il colore è omogeneo ma il nevo è palpabile al tatto e quindi di toglierlo e, visto che è una zona coperta, di farlo a luglio: non è troppo caldo? Ha escluso che sia un melanoma. Non posso attendere a fare l’intervento?

L'asportazione di un nevo blu è da considerarsi una misura preventiva. La conferma diagnostica si avrà con l'esame istologico. L'intervento è molto semplice e non richiede particolari precauzioni, soprattutto in zone coperte. Senza una osservazione diretta non posso esprimere un parere sulla possibilità di dilazionare l'intervento.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su