RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Dieta varia ma con pochi cereali"

Sono una ragazza di 25 anni, alta 170 cm e peso 54 kg. La mia alimentazione è molto varia: consumo carne, pesce, uova, formaggi freschi, latticini, legumi. Una volta a settimana consumo frutta secca. Ogni giorno mangio molta frutta e verdura di stagione. cammino inoltre 50 minuti per 6 volte a settimana. Il mio problema è che non amo molto pasta, pane, riso, cereali. Ne consumo solo 90 g 2/3 volte a settimana. È un problema? Io mi sento bene e in forze e mi piace seguire questo schema alimentare.

Da quanto lei afferma, effettivamente non si può dire che lei sia di costituzione robusta, ma neanche che sia troppo magra. Per essere più precisi bisognerebbe che avere sotto mano le sue misure antropometriche completate dall’impedenzometria che misura la massa magra e la massa grassa. Può sempre consultare il suo medico e decidere di sentire un nutrizionista. Se poi in famiglia siete tutti così, direi che la sua costituzione fisica è adeguata. In ogni caso, la sua alimentazione è corretta e variata, e si sente bene e in forze. La sua attività fisica è invidiabile. Dunque non c’è motivo di preoccuparsi. Può continuare così, senza dimenticare di bere acqua in abbondanza e, se le piacciono, aumenti i cereali magari unendoli al latte con frutta secca nella colazione del mattino (30 g di cereali e 1 manciata di frutta secca ogni giorno).


Ha risposto Gatti Patrizia Maria

Pgatti

Patrizia Maria Gatti

Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano si è Specializzata in Scienza dell’alimentazione (indirizzo dietetico) presso il medesimo Ateneo nel 1986. Nel 1994 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biochimica e la Specializzazione in Biochimica Clinica (indirizzo diagnostico) nel 1997

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su