RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Diagnosi istologica incerta di un nevo "

Mi hanno tolto un nevo a cellule epitelioidee e frustate con indice mitotico presente, ma non significativo. Si tratta di una lesione che implica difficoltà diagnostica tanto che taluni studiosi indicano questa lesione come nevo di Spitz atipico. In ogni caso la lesione è da considerarsi benigna, anche se necessita di follow-up. Come mai non sono sicurri della natura della lesione? E nel caso si tratti di nevo di Spitz, bastano le ecografie dei linfonodi ogni 3 mesi come mi hanno suggerito?

A volte nemmeno l'esame istologico di una lesione riesce a fornire elementi per una diagnosi precisa. In ogni caso il follow-up consigliato mi sembra più che sufficiente.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su