Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Daltonismo a due anni"

Mio figlio ha due anni e ho paura che sia daltonico, è molto attivo e intelligente, parla già in modo chiaro e corretto, formula pensieri chiari ed articolati e dice frasi di senso compiuto, ma non memorizza né distingue alcun colore, per lui il giallo è rosso etc, scambia i colori e non riesce mai ad azzeccarne uno anche perché quando indica il colore lo fa con sicurezza e si arrabbia se cerchiamo di fargli capire che non è corretto. È il caso di andare a fondo della cosa portandolo da uno specialista o è meglio attendere che cresca un po’?

Un bimbo di due anni può ancora non riconoscere i colori, ma l'errore è casuale, ciò che è giallo a volte può essere rosso oppure verde o blu, in modo del tutto imprevedibile. Se è questo il caso, attenda che il piccolo cresca, non si lasci impressioneare dalla sua "sicurezza" nel sostenere il colore sbagliato, se poche ore dopo lo stesso colore cambia nome. Se un bimbo, per il resto anche più sveglio dell'età che ha, sbaglia sempre allo stesso modo, e l'errore conosce una ripetitività non casuale, è giusto pensare a una valutazione specialistica. L'oculista può visitare anche bimbi piccolissimi; se il suo è così vispo, penso che non sarà difficile ottenerne la collaborazione. Comunque, un controllo oculistico dopo i 18 mesi è una buona norma per tutti. Le consiglio di rivolgersi a un centro oculistico infantile: le ASL o gli ospedali sono i riferimenti giusti, oppure saprà consigliarla il suo pediatra.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su