Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Cure per l'ipertiroidismo, cuore e attività fisica"

Ho 33 anni, maschio, e da quasi due mesi sono in cura per ipertiroidismo. Ho iniziato la cura con 40 mg di metimazolo al giorno, ora ne assumo 25. Il mio peso è sempre stato da 63 a 67 kg, ero sceso a 57-58 ma ora sono già 63. Quando ho iniziato avevo battiti cardiaci a 120 e ho preso per più di un mese propranololo. Ora non svolgendo un lavoro faticoso, ho battiti in genere tra 70 e 80 al minuto, faccio quasi tutti giorni esercizi con pesi (molto blando) e domenica ho fatto 40 minuti di corsa leggerissima. Posso continuare a fare sport in questo modo o metto a rischio cuore e l'andamento della cura?

Un corretto esercizio fisico è importante per la salute psicofisica. Visto che fa un lavoro non pesante le consiglio di continuare a fare ogni giorno esercizi piuttosto blandi coi pesi e di camminare almeno per 1 chilometro. Nel fine Settimana porterei la distanza di camminata a 2 km al giorno, da fare di buon passo. In questo modo non affatica il cuore ma anzi ne migliora l'efficienza.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su