RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Crescita scarsa a 26 mesi"

Ho un bimbo di 26 mesi che è sotto tutti i valori percentili, sia di altezza che di peso. Non assume verdura, frutta e sopratutto non beve il latte per nessun motivo, volevo chiederle se ci fosse qualcosa per poterlo aiutare nella crescita, ho provato diversi integratori, ma se ingerisce qualcosa che non è di suo gradimento serra la bocca e se per sbaglio gli dovesse andare giù lo vomita.

Un bimbo che cresce globalmente pochino va certamente controllato da parte del pediatra, anche se non significa che sia per forza malato. Molti ritardi di crescita sono definiti costituzionali. Possono essere causati da un'introduzione di alimenti un po' scarsa, da una familiarità per crescita rallentata, ma anche da intolleranze alimentari o altre ragioni endocrinologiche che è bene conoscere. A volte il rifiuto di certi cibi nasconde un'intolleranza agli stessi. Il pediatra saprà consigliate eventuali esami da fare. Se, al contrario, li ha già fatti e va tutto bene, deve solo attendere che cresca.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su