Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Contagio e cure dei condilomi"

Di recente mi hanno diagnosticato la presenza di condilomi acuminati. Sono stati eliminati con il laser. Mi chiedo: come li ho presi visto che non avevo rapporti sessuali da un anno? Sono guaribili? Posso avere dei problemi in futuro? Dopo 12 giorni che li avevo tolti con il lasere ho avuto un rapporto sessuale con la mia fidanzata: quante possibilità ha di essere stata contagiata? E cosa può fare adesso: lavarsi con detergenti disinfettanti o prendere antibiotici o altro? Dopo quanto tempo sarà infetta e poi le compariranno i condilomi?

Il contagio dei condilomi non avviene solo per via sessuale, anche se questa è la più frequente. I virus che li provocano, classificati come papillomavirus, sono di tanti sottotipi diversi e non si può stabilire con esattezza il tempo di incubazione. Gli antibiotici non hanno effetto sui virus, e non vi sono dati sull'efficacia di disinfettanti utilizzabili a livello genitale. La recidiva è possibile, come lo è la guarigione, per cui è opportuno sottoporsi a controlli regolari (in genere ogni 2 mesi) secondo il parere del medico. Per la fidanzata è consigliabile una visita ginecologica di controllo dopo 1-2 mesi.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su