Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Bilirubina alta: come scegliere la contraccezione"

Ho effettuato le analisi del sangue per poter cominciare a prendere dei contraccettivi ma i valori di bilirubina totale, indiretta e diretta sono alti. Ho ripetuto le analisi e sto aspettando i risultati. In caso i valori fossero ancora alti, quali metodi contraccettivi si possono prendere in considerazione, oltre a quelli ormonali e cosa può determinare la combinazione di livelli di bilirubina alti e metodi ormonali come anello o pillola?

Se i valori della bilirubina indiretta fossero ancora alti, e non vi fossero altre alterazioni della funzionalità epatica (ALT e AST), potrebbe trattarsi di una condizione congenita, sindrome di Gilbert, che non controindica affatto l’uso della pillola. Eventuali alternative alla pillola che non implicano assorbimento di ormoni possono essere rappresentate dalla spirale, in particolare quella al progestinico, che ha un livello di sicurezza molto elevato, o dal preservativo maschile o femminile, che hanno invece un livello di sicurezza più basso della pillola.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su