Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Come indagare eventuali extrasistoli"

Ho 42 anni, sono ipotiroidea, esami tiroide da poco fatti e sono a posto. Da qualche anno sento battito strano al cuore, tipo un tonfo ogni tanto. Mi sono rivolta al mio medico che mi ha fatto fare un elettrocardiogramma dove non è venuto fuori nulla. A chi mi devo rivolgere e che tipo di esami devo fare nello specifico per capire meglio la situazione?

I tonfi, come lei li chiama, sono molto verosimilmente delle extrasistoli per cui non si deve preoccupare; è ottimo che la funzionalità tiroidea sia normale: era il primo accertamento da fare. Per registrare le extrasistoli o si fa un ecg durante i sintomi (evenienza difficile da mettere in pratica) o si fa un Holter ecg, che dura 24 o 48 ore e che registra le extrasistoli. Dopo di che una visita cardiologica analizzerà gli accertamenti eseguiti per giugnere a una diagnosi.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su