RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Cisti ed epiteliomi, informazioni"

Volevo chiedere alcune informazioni su cisti ed epiteliomi. Una cisti sebacea può sanguinare e che cosa comporta l'avere cisti di questo tipo per parecchio tempo? Inoltre, se un individuo si stuzzica queste cisti che cosa può accadere? È possibile che su una cisti sebacea spunti un epitelioma? E in generale gli epiteliomi cosa sono? Se sanguinano che vuol dire? Possono provocare la morte?

Il sebo è costituito da una miscela di varie sostanze grasse. La cisti sebacea si forma quando una ghiandola sebacea si ostruisce e le sue dimensioni dipendono dall'attività residua della ghiandola stessa, attività che può variare nel tempo anche a distanza di anni. In queste condizioni il sebo può andare incontro a trasformazioni o costituire terreno per la proliferazione di germi patogeni, con conseguente infiammazione e/o formazione di ascessi cutanei. Qualche volta la cisti, se è superficiale, si può parzialmente evacuare con la spremitura, ma così facendo si facilita l'ingresso di germi. Se l'infiammazione è intensa si può verificare sanguinamento, in genere dopo fuoriuscita di pus. Le cisti sebacee non comportano problemi per l'organismo a parte il rischio di infezione e di aumento di volume. Gli epiteliomi cutanei vengono divisi in due categorie: basocellulari (basaliomi) e spinocellulari (spinaliomi). Ambedue sono tumori istologicamente maligni (carcinomi), tuttavia i basaliomi presentano una malignità locale (estensione in superficie e/o in profondità) e non metastatizzano se non in casi estremamente rari, mentre per gli spinaliomi questa possibilità esiste, con il rischio quindi di diffusione ad altri organi. Gli uni e gli altri possono presentare sanguinamento: è un sintomo frequente. Non vi sono relazioni accertate tra epiteliomi e cisti sebacee.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su