Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Chirurgia del pene, quali indicazioni"

Quando è possibile ricorrere alla chirurgia per ingrandire il pene?

In relazione alle indicazioni per la chirurgia ricostruttiva del pene, in genere questa viene riservata a soggetti che presentino effettivamente severe anomalie dimensionali o morfologiche del pene, ad esempio ipospadia o epispadia, micropene (generalmente associato a patologie genetiche), induratio penis plastica severa, pene curvo congenito con curvatura severa, traumi o lesioni accidentali, volontarie o iatrogene, cambiamento di sesso nei soggetti con disturbo di identità di genere femmina verso maschio. Tali indicazioni devono essere tuttavia valutate caso per caso dall’andrologo/urologo, in base allo specifico quadro clinico, talora in collaborazione con una equipe specializzata, informando sui pro e sui contro di tale chirurgia.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su