Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Chirurgia del pene, quali indicazioni"

Quando è possibile ricorrere alla chirurgia per ingrandire il pene?

In relazione alle indicazioni per la chirurgia ricostruttiva del pene, in genere questa viene riservata a soggetti che presentino effettivamente severe anomalie dimensionali o morfologiche del pene, ad esempio ipospadia o epispadia, micropene (generalmente associato a patologie genetiche), induratio penis plastica severa, pene curvo congenito con curvatura severa, traumi o lesioni accidentali, volontarie o iatrogene, cambiamento di sesso nei soggetti con disturbo di identità di genere femmina verso maschio. Tali indicazioni devono essere tuttavia valutate caso per caso dall’andrologo/urologo, in base allo specifico quadro clinico, talora in collaborazione con una equipe specializzata, informando sui pro e sui contro di tale chirurgia.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su