Pubblicità

Che differenza c’è tra prebiotici e probiotici?

Probiotici e prebiotici sono importanti per mantenere in salute la flora batterica intestinale che ci aiuta a tenere sotto controllo i processi digestivi che si realizzano nell'intestino e i gonfiori addominali. Ma non sono la stessa cosa: i probiotici sono dei batteri innocui che, una volta ingeriti, arrivano vivi nell'intestino dove aiutano a migliorare l'equilibrio microbico. Molto noti sono i lactobacilli e i bifidobatteri che si trovano in diversi yogurt e formaggi. I prebiotici, invece, sono fibre alimentari solubili (per esempio il polidestrosio) di cui si nutrono i batteri amici dell'intestino e che, quindi, ne favoriscono la crescita. In genere, funzionano meglio dei probiotici poiché attraversano lo stomaco senza subire alcuna modificazione arrivando intatti nell’intestino dove svolgono la loro azione.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su