Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Catarro e aria di mare"

Salve, ho 48 anni fumatore di un pacchetto al giorno da 30 anni. Da 5 mesi mi sono trasferito in una zona di mare Thailandia e spero di rimanervi per altri 20 anni. Da quattro mesi, però, ho una produzione elevatissima di catarro. Penso sia normale, avendo cambiato aria, ma non so per quanto potrebbe durare. Dovrò convivere con questa novità, visto che in precedenza non mi capitava se non di rado? Grazie.

Gentile utente, il catarro è indice di un'infezione dei polmoni e, essendo un fumatore di lunga data, è facile pensare che lei possa essere affetto da bronchite cronica. Aver cambiato clima può influire sull'aumento delle secrezioni, ma non se durano da così tanto tempo. Le consiglio quindi di rivolgersi a un medico, che potrà prescriverle una cura antibiotica e verificare se il suo catarro diminuisce. In caso contrario è opportuno fare una radiografia del torace.


Ha risposto Tursi Francesco

Tursi

Francesco Tursi

Pneumologo

Dal 2005 è Dirigente medico presso l’UO di Pneumologia dell’Ospedale Maggiore di Lodi. È dal 2002 Segretario dell’Associazione Italiana per lo Studio della Tosse (A.I.S.T.) e dal 2009 Presidente dell’ALOR onlus (associazione lodigiana di ossigenoterapia riabilitativa).

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su