Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Argento colloidale"

Vorrei informazioni sull'argento colloidale e se ha controindicazioni.

L'argento colloidale è una sospensione di argento allo stato colloidale, ottenuta con metodo chimico o fisico. Con il primo metodo l’argento colloidale viene utilizzato a fini terapeutici per uso esterno; con il secondo, ottenendo una maggiore purezza, può essere usato anche per via endovenosa. Utilizzato in passato per la sua azione inibitrice sullo sviluppo dei batteri, oggi è in disuso poiché - a parità di potere batteriostatico - altri principi attivi sono risultati essere più sicuri.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su