Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Allergia all'Aloe e ai gamberetti"

Sono una ragazza di 22 anni e tre settimane fa ho avuto un importante sfogo cutaneo con ponfi rossi e gonfi senza particolare prurito. L'allergologa ha suggerito come causa l'Aloe vera poiché avevo da poco acquistato un cuscino memory contenente quella sostanza e ero solita usare un olio all'Aloe. ora i ponfi stanno lentamente scomparendo. I risultati allergolocigi con il prelievo del sangue non evidenziano la causa dei ponfi, è però risultato che sono allergica ai gamberi con un valore di 5,50 IgE ku/l (non li mangiavo da mesi). È possibile avere una reazione allegica all'Aloe vera? Avendo questo livello di allergia ai gamberi, non mi è più permesso mangiare crostacei o posso, in piccole quantità e raramente?

Per poter accertare se l'Aloe o altre sostanze siano la causa della sua reazione potrebbe eseguire un patch test base (esempio serie Sidapa) integrato con il prodotto a base di Aloe già da lei usato. Per quanto riguarda il riscontro della positività ai gamberetti, la rilevanza o meno per la sua salute deve essere discussa con il suo allergologo, che potrà integrare le indagini con un prick test per gamberetti, correlare tutti i dati con la sua storia clinica e darLe indicazioni sulla possibilità di mangiare o no gamberi e affini.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su