Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Amenorrea primaria in ragazza cardiopatica"

Mia figlia ha 17 anni, cardiopatica dalla nascita per malformazione cardiaca, operata con procedura Fontan e affetta da enteropatia proteino disperdente, tuttora in assenza di menarca. L'endocrinologo che la seguiva voleva fare una cura di progesterone, ma i cardiologi che la seguono lo hanno vietato perché dannoso per la sua salute. Chiedo, in alternativa, se esiste qualcosa per poter dare una mano alla natura e che non possa essere dannoso per mia figlia.

La condizione per cui a 17 anni non è ancora comparso il menarca si chiama amenorrea primaria. Inoltre nella domanda non si fa cenno alla presenza o meno nella ragazza dei caratteri sessuali secondari. In questo caso, sono necessari esami ormonali approfonditi per capire la fisiopatologia e la causa dell'assenza del ciclo mestruale (Sd genetica? Cachessia legata alla enteropatia protido-disperdente? Altra causa?). La somministrazione temporanea di progesterone può essere usata come test diagnostico per capire meglio l’origine dell'amenorrea, ma alla fine bisogna stabilire se è utile o meno una terapia ormonale sostitutiva, che non serve solo per ottenere normali cicli mestruali, ma anche ad avere gli effetti benefici degli estrogeni sull’osso e su tanti altri organi e tessuti dell’organismo, compatibilmente con la situazione cardiaca specifica.


Ha risposto Guabello Gregorio

Gaubello1

Gregorio Guabello

Endocrinologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2001, è dal 2006 specialista in Medicina Interna e, dal 2012, in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su