Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"ACE-inibitore e abbassamento della libido"

Ho 55 anni e da qualche tempo ho notato di avere la pressione arteriosa un po’ alta: 133/92; mi sono rivolto al mio medico il quale mi ha prescritto un ACE-inibitore che, però, mi ha provocato un visibile abbassamento della libido. Ora vorrei capire se è pericoloso associare,all'occorenza, un farmaco a base di tadalafil.

Io aspetterei a trattare questi valori di pressione arteriosa: farei un monitoraggio per circa un mese con due/tre rilevazioni al giorno della pressione a diversi orari del giorno, a riposo per circa 5 min. Se persistessero valori sopra 150/90 circa assumerei farmaci (ACE-inibitore va benissimo) ma se le dà problemi di libido insisterei (libido è diversa da erezione). Se desse invece problemi di erezione cambierei farmaco (es. sartani e calcioantagonisti), ma se i problemi rimangono, andrei dall'urologo. Una volta esclusi problemi funzionali o anatomici, allora non ci sono problemi a utilizzare farmaci come tadalafil o simili.


Ha risposto Panciroli Claudio

Panciroli

Claudio Panciroli

Cardiologo

Dal 1985 esercita la professione presso l’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi, in USS Interdipartimentale di Emodinamica di cui è responsabile e in USC di Cardiologia e, privatamente, in ambulatorio.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su