Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Accorgersi o meno di un aborto precoce"

Io e mio marito stiamo cercando di avere il secondo figlio e aspetto il ciclo tra qualche giorno che, spero, non arrivi. Se è avvenuto il concepimento e dovessi perdere nel frattempo il feto me ne accorgerei in qualche modo o lo espellerei con l'arrivo del ciclo?

Accorgersi o meno della espulsione di un feto dipende ovviamente dal momento in cui il fenomeno avviene. Sappiamo certamente che esiste un numero notevole di aborti precocissimi di cui la donna non si accorge perché non ha ancora ritardo, o al massimo ha un ritardo di uno o due giorni. Diversa e più evidente è naturalmente la situazione in cui un aborto spontaneo avvenisse dopo un discreto ritardo.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su