Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Varicella contratta in gravidanza"

Mia moglie ha contratto la varicella durante il 2° mese di gravidanza. Quali sono i rischi per l'embrione?

Se la donna contrae una infezione da varicella durante il secondo mese di gravidanza (primo trimestre) esiste un modesto rischio di malformazioni congenite al feto, definite come “sindrome da varicella congenita”. Tale rischio viene stimato tra lo 0,5 e il 2%, ma secondo alcuni studi potrebbe essere anche superiore. Le manifestazioni di questa sindrome possono essere cicatrici cutanee, lesioni ad arti, cervello e occhi, basso peso alla nascita. Se possibile, in presenza di infezione in gravidanza, è indicato praticare una somministrazione di gamma globuline specifiche contro il virus varicella-zoster.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su