Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Vaccino anti varicella, quante dosi sono consigliate"

Mia figlia ha fatto il vaccino contro la varicella non combinato a 15 mesi e ora che sta per compiere due anni mi hanno informata che dovrebbe fare una seconda dose. Io sapevo che praticato entro i primi due anni di vita la dose era unica: deve fare una seconda dose? E se sì, a quale età? La bimba è sana e non ci sono ragioni particolari per cui ho scelto di farglielo.

Lo schema di vaccinazione è soggetto a cambiamenti negli anni, che dipendono da varie cause: l'epidemiologia del Paese in cui si vaccina (che con il tempo cambia), gli studi che vengono continuamente aggiornati (e il vaccino anti varicella è uno dei più recenti). In effetti fino a non molto tempo fa si raccomandava una dose singola, ma di recente si è visto che la copertura è migliore e più prolungata nel tempo se le dosi sono due, somministrate a non meno di un mese una dall'altra, ma fino a 6 anni dopo la prima dose. Se sua figlia è compresa in questo periodo, è corretto che faccia una seconda dose di vaccino. Se decide di non farla, non succede nulla di grave: solo, la garanzia di protezione è un po' più bassa e un po' più alto il rischio di ammalarsi di varicella. Ma si parla di rischi, non di certezze.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su