Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Utero retroverso e gravidanza"

Sono una ragazza di 28 anni con l'utero retroverso e volevo sapere se questo può influire nel concepimento e se può darmi qualche consiglio in tal caso.

Non pare affatto dimostrato che la presenza di un utero retroverso possa essere causa di problemi nel concepimento, né eventualmente che una volta iniziata la gravidanza l’utero retroverso possa influenzarne negativamente l’andamento. Le favole che la donna con utero retroverso abbia difficoltà a concepire fanno parte delle leggende metropolitane. Almeno un 20-30% delle donne nei paesi occidentali ha l’utero retroverso.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su