RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Uso prolungato di pomate antibiotiche"

Da maggio sto usando clindamicina solo sopra i brufoletti, a volte la uso una volta e a volte la uso 2 volte, a seconda della gravità del problema. Il mio dubbio è: essendo una pomata antibiotica, se la si usa tutti i giorni può fare male? Due anni fa ho avuto un fungo sulla pelle causato da un uso eccessivo di antibiotico per via orale.

Quando si ricorre a una terapia locale antibiotica è bene osservare tempi e modi di applicazione appropriati, onde evitare l’insorgenza di ceppi batterici resistenti o complicazioni di altro tipo a seconda dell’antibiotico che si usa. La possibilità che si venga a creare un terreno favorevole allo sviluppo di miceti o altri germi riguarda prevalentemente la terapia orale, ma si deve considerare che la clindamicina, applicata localmente, viene assorbita, seppure in minima parte a livello sistemico: le reazioni avverse sono rare, ma è a mio avviso consigliabile evitare trattamenti così prolungati.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su