Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Uso di tinta per capelli in una donna incinta sensibile al glutine"

Sono incinta alla 24 settimana e sono sensibile al glutine e allergica a mais e soia, in gravidanza anche intollerante al lattosio. Ho usato più volte una tinta per capelli ottima, naturale, ma ho scoperto che contiene frumento, avena, miglio e quindi glutine. Posso continuare a usarla o meglio evitare? Ho sempre problemi intestinali, anche se da un mese ho cambiato tintura, prendendola in farmacia.

Avendo già usato la tintura naturale è come se avesse testato la stessa e mi par di capire che non sia avvenuta alcuna reazione locale. Non è probabile che la tintura sia correlata con il disturbo intestinale la cui la causa va ricercata in altre direzioni. Non ravvedo pertanto alcuna controindicazione all'utilizzo della stessa. Solitamente si sconsiglia l'uso di tinture in gravidanza perché contenenti sostanze che, a contatto con il cuoio capelluto, possono venire assorbite e passare nel circolo fetale, ma nel suo caso ormai il primo trimestre - il periodo più critico per lo sviluppo fetale - è trascorso.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su