Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tosse persistente sedata da antistaminici"

Ho la tosse da ormai mesi e mesi. Secca, stizzosa. Ho 49 anni e fino a due anni fa fumavo un pacchetto al giorno. Il medico le ha provate tutte, sciroppi, antinfiammatori, gargarismi, fumenti, antibiotici, gocce tranquillanti. Niente. È stato allora ipotizzato che la causa sia un reflusso. Settimana scorsa, però, a causa di un'otite molto forte ho assunto un farmaco che contiene paracetamolo e Difenidramina cloridrato. Dopo due pastiglie, il dolore non è passato del tutto, ma la tosse sì. Potrebbe quindi essere una tosse allergica e non reflusso? Quali esami posso fare?

La sua deduzione nel sospettare una componente allergica è corretta, in quanto la terapia che le è stata somministrata, contiene un'antistaminico. Il passo successivo è quindi una visita allergologica pr identificare la possibile causa con un prick test inalanti (acari, pollini, muffe, forfora animali) al fine di inquadrare al meglio la terapia più idonea.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su