Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tosse e broncospasmo a contatto con aria fredda"

Mio figlio di anni 13 ogni volta che viene a contatto con aria fredda accusa tosse e broncospasmo, che curo sistematicamente con cortisonico per os e aerosol. Ieri gli ho fatto fare il pric test e ho scoperto che è allergico alla polvere. Devo fargli il vaccino? Oppure tamponare con qualche antistaminico?

In questi casi eseguirei una spirometria basale e dopo reversibilità farmacologica, ed eventualmente un test di provocazione bronchiale (metacolina) al fine di inquadrare il broncospasmo (asma). Stabilita una diagnosi e relativa cura farmacologica il passo successivo può essere quello di trattare l'allergia ad acari sia con un piano di prevenzione ambientale sia con una terapia vaccinica mirata. Gli antistaminici nel caso descritto non sortirebbero significativi miglioramenti clinici.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su