Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tiroidectomia, alcolizzazione, termoablazione"

Ho 49 anni e il 15/5/2012 a seguito ETG TIROIDE mi è stata evidenziato una tiroide di dimensioni aumentate e morfologia asimmetrica a ecostruttura disomogenea caraterizzata dalla presenza di alcune formazioni nodulari con diametro max fino a 31 mm in verosimile quadro di gozzo multinodulare. L'esame citologico conclusivo sul nodulo di 3 cm risulta di tipo THY 2. Mi è stato consigliato di prendere in considerazione l'intervento chirurgico a breve termine, mentre il medico che mi ha aspirato il nodulo mi ha parlato di alcolizzazione. Ho anche sentito parlare della termoablazione: può darmi ragguagli?

Direi che prima di effettuare un intervento chirurgico sulla tiroide va valutata attentamente la situazione dei noduli e va ripetuto tra 3 mesi un agoaspirato con esame istologico per valutarne l'evoluzione. Se si trattasse di lesioni benigne si potrebbe partire in prima istanza con la terapia medica, mentre se si trattasse di lesioni maligne andrebbe subito fatto l'intervento chirurgico di tiroidectomia.


Ha risposto Sannia Antonello

Sannia1

Antonello Sannia

Endocrinologo, docente di Fitoterapia

È docente al corso di perfezionamento in fitoterapia presso le Università di Siena e di Pavia, è membro della SIFIT (Società Italiana di Fitoterapia) e svolge la sua attività libero professionale in alcuni Centri Medici Specialistici in Piemonte.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su