Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Testicolo ritenuto o assente a sei mesi, che fare"

Il mio bimbo dalla nascita ad oggi (mesi sei) non ha il testicolo destro o non gli è ancora sceso. Cosa si deve fare? Dicono di aspettare fino al primo anno di vita per poter intervenire, ma è vero? Se non c'è, o se è troppo piccolo a cosa va incontro durante la crescita e poi da grande?

I testicoli si formano nella cavità addominale ancora nella vita fetale, poi gradualmente scendono nel sacco scrotale, il più delle volte prima della nascita, a volte nelle settimane o nei mesi che seguono la nascita. Quando non scendono da soli è necessario un intervento chirurgico, da farsi nella prima infanzia: la temperatura all'interna dell'addome è, infatti, troppo alta per una corretta crescita e sviluppo del testicolo. A 6 mesi dovrebbe essere fugato il dubbio se il testicolo c'è ed è in addome, oppure se non c'è proprio (per un'agenesia o perchè c'era e si è atrofizzato). Inoltre, si deve valutare se l'altro testicolo è normale per sede e dimensioni. Da questa diagnosi dipende il percorso successivo: di tipo medico endocrinologico o chirurgico. Un'ecografia dell'addome inferiore è, in genere, dirimente. Senta anche il suo pediatra al riguardo.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su