Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Test di paternità"

Volevo sapere se il test di paternità prenatale può essere eseguito solo attraverso villocentesi o anche, come ho letto in internet, attraverso metedologie non invasive come tampone buccale e prelievo ematico della madre e del presunto padre. Inoltre, da che settimana di gestazione è possibile fare la villocentesi e gli altri due esami?

Un test di paternità non può essere fatto su materiale materno, ma può essere fatto direttamente solo sul materiale fetale, recuperato attraverso amniocentesi o villocentesi, oppure sul materiale biologico (sangue o altro) del neonato, che va confrontato poi con il materiale del presunto padre. La villocentesi si fa attorno alla 12a-13a settimana, l'amniocentesi attorno alla 15a-16a settimana.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su