Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Tatuaggio su cicatrice cheloidea"

Volevo chiedere se è possibile effettuare un tatuaggio su una cicatrice cheloidea di vecchia data (ormai di colore rosa chiaro e molto piatta) per coprirla. Ho parlato con un tatuatore bravo e mi ha detto di sì. Lei che ne pensa? Che rischi corro?

A mio parere il tessuto cheloideo non va sottoposto a traumatismi (anche se lievi come nel caso di un tatuaggio) che lo potrebbero riattivare peggiorando la situazione: esistono infatti cheloidi che insorgono su cute sottoposta a questi interventi. Alcuni soggetti sono particolarmente predisposti a sviluppare tale patologia cutanea. Consiglierei di eseguire il tatuaggio sulla cute circostante la cicatrice, scegliendo un disegno adatto allo scopo.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su